tè verde bio

Le varie tipologie di tè, differenze e benefici

Posted by

Non solo nella cultura orientale o inglese, il tè è ormai diffuso in tutto il mondo e sono in molti coloro che ne hanno fatto del suo consumo una vera e propria abitudine.
Fonte di teina o caffeina, può essere un ottimo sostituto del caffè per tutte quelle persone che hanno bisogno di un po’ di carica, ma non amano il sapore amaro. E io rientro in questa categoria!
Quali sono le proprietà del tè? Al di là dei due stimolanti, apporta molti benefici e gustarne una tazza fumante è un modo piacevole per spezzare la giornata concedendosi una pausa di benessere.
Il tè verde biologico è sicuramente il più famoso e consumato tra le numerose tipologie di questa bevanda, ognuna con benefici o proprietà specifiche. Conoscerle può essere utile per scegliere il tè migliore al momento giusto.

Le tipologie di tè e le loro proprietà

Nonostante ci siano davvero molte tipologie di tè, hanno tutte qualcosa in comune.
In primis, derivano dalla stessa famiglia di piante (la Camelia)e possono differire tra loro solo per la specie di appartenenza o per la tipologia di lavorazione. In secondo luogo, tutte contengono teina o caffeina, ma in quantità differenti.
A proposito, conoscete la differenza tra teina e caffeina? Un tempo erano considerate due sostanze differenti, poi è stato scoperto che hanno la stessa identica composizione chimica, perciò sono la stessa sostanza, anche se si continua a chiamarle in maniera differente per semplicità.

Té verde

Il tè verde è prodotto con foglie non ossidate e per questo motivo restano verdi.
Contiene teina, che ha un’azione stimolante, ed è un antiossidante indicato per combattere l’invecchiamento della pelle. Aiuta inoltre a liberarsi di sostanze tossiche nei tessuti, cosa che lo rende anche un potenziale alleato contro il tumore.
Può ridurre il rischio di malattie cardiache migliorando l’attività cardiovascolare e combatte l’accumulo di colesterolo cattivo a favore di quello buono. Infine, ha azione depurativa e drenante.

Té nero

Il tè nero è ricavato da foglie molto ossidate, per questa ragione assume una colorazione nera. Essendo molto ossidato perde numerose delle sue proprietà, ma mantiene comunque una buona quantità di teina e altri stimolanti, il che lo rendono un perfetto sostituto del caffè. Grazie alla buona quantità di teina, resta anche un ottimo drenante e ha funzioni diuretiche. Anche se meno numerose rispetto al tè verde, ha inoltre sostanze antiossidanti e protettive per il nostro organismo.

Tè bianco

Molto raro, non è ricavato dalle foglie della pianta bensì dalle sue gemme. L’avreste mai detto?
Il tè bianco ha meno caffeina rispetto agli altri tipi di tè e quindi via libera a gustarne una tazza anche la sera o il pomeriggio, certo con moderazione.
Nonostante abbia meno sostanze rispetto agli altri tipi di tè, mantiene effetti antiossidanti e proprietà benefiche per il sistema cardiovascolare.
Inoltre, accelera il metabolismo aiutando nello scioglimento dei grassi, e questo lo rende un buon alleato in una dieta ipocalorica.

Tè Oolong e Pu Erh

Il tè Oolong ha un’ossidazione a metà tra quello verde e quello nero, e di conseguenza anche proprietà a metà tra i due, ma funziona bene come brucia grassi.
Il tè Pu Erh invece è un tè fermentato, invecchiato e con poca caffeina, ma proprietà che accelerano il metabolismo. Entrambi questi tè sono molto rari. Io personalmente non ho mai avuto occasione di sorseggiarne uno.

Qual è il vostro tè preferito?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.